30 giorni 30 ettari bruciati in provincia di Como

criminali han distrutto ettari
di Natura sulle rive e valli Lariane

CO-rona VI-rus D-isease,, Corona virus, coronavirus (CoV), CoV, Covid-19, Covid19, SARS-CoV-2,

Menaggio, domenica di Pasqua 12 aprile 2020
Era il primo venerdì di restrizioni da Covid-19 quando nella Riserva Naturale dei Pian di Spagna e Lago di Mezzola. gente malata di mente ha incendiato circa 5 ettari di habitat prioritario canneto (protetto dalla legge) appiccando le fiamme da due punti distinti di innesco.


photo © Giovanni Salici – AGSphotoagency.eu
All right reserved – Tutti i diritti sono dell’autore
fiamme per incendio doloso sui monti lariani, 20 marzo 2008 _GS20080320_7436web
richieste di immagini ed acquisto sia per pubblicazioni che per privati ad Archivio Fotografico Giovanni Salici

Solo sette giorni dopo, attraverso molti punti di innesco, sono bruciati oltre il triplo di superficie, stavolta pascolo alpino, nella valle sopra Dongo, sul Lago di Como.
Ieri, il giorno di Pasqua, probabilmente certi che la guardia era abbassata o le forze dell’ordine impegnate in altri controlli, sono bruciati dolosamente un’altra decina di ettari di bosco e pascolo, sempre in Valle Albano.

In un momento nel quale la Natura ci sta mostrando la sua forza distruttrice attraverso un virus, la specie umana (#SpecieUmanainEstinzione) continua la sua azione nel distruggere parte di essa.
Una domanda un po’ filosofica o spirituale potrebbe essere: come può la specie umana sperare di salvarsi vista la sua malignità?

Restando più “concreti” (benché Spirito e concretezza possono convivere), penso che certa gente, comprensibilmente malata di mente, dovrebbe in ogni caso subire pene certe ed esemplari per pensare, forse, se non troppo stupide, che non vale il rischio.

Essendo che la Vita è uguale e degna per ogni essere vivente, uomo, animale, vegetale, e, che nell’atto piromane uno sia conscio che sta uccidendo vite (se non lo sa che si istruisca) penso che questo reato (che è penale) si debba equiparare a quello di omicidio e che serva una pena come l’ergastolo come deterrente.

… e che Dio e la Grande Madre ce la mandi buona…
GiovanniSaliciNews-NotizietraleRive
© Giovanni Salici
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

leggi anche gli ultimi articoli pubblicati su GSnews
ci trovi anche sul nostro canale YT
nuovo sperimentale canale Telegram GSnewsNTLR

SE TI VA puoi sostenere in questo momento difficile questo sito di informazione libera con una piccola donazione a tua discrezione . Te ne siamo davvero grati!


#iorestoacasa, #SpecieUmanainEstinzione, agricoltura, alberi, albero, Alto Lago, Alto Lario, ambiente, ambienti naturali, animale, articoli, articolo, canneto, certezza pena, CO-rona VI-rus D-isease, Corona virus, coronavirus (CoV), CoV, Covid-19, Covid19, doloso, Dongo, epidemia, ergastolo, filosofia, fire, fotografie, Giovanni Salici, GiovanniSalici News, GSnews, habitat, immagini, incendio, lago di Como, Lario, mascherine, Natura, Natura ed Ambiente, news, notizia, notizie, notizietraleRive, omicidio, omicidio colposo, pandemia, Parco Valle Albano, pascolo, pascolo alpino, Pasqua, pena, pena esemplare, photo, picture, pictures, piromane, reato, reato penale, Riserva Naturale dei Pian di Spagna e Lago di Mezzola, Riserva Naturale Pian di Spagna Lago di Mezzola, SARS-CoV-2, Sorico, specie umana, Spirito, spirituale, uomo, Valchiavenna, Valle Albano, Valtellina, vegetale, Vita

Rispondi