Stefano D’Orazio ed “il senso della vita”

Stefano D’Orazio ed “il senso della vita”

Stefano D\'Orazio ritratto da Gianmarco Chieregato
Stefano D'Orazio ritratto
da Gianmarco Chieregato
Milano, venerdì 15 aprile 2011
A più di un anno dall’abbandono dei Pooh, Stefano D’Orazio racconta, in un’intervista sincera, ironica e divertente, la sua trasformazione da “Suonatore di Tamburi” della band più amata dagli italiani a “Musicalaro” (come si definisce lui) di successo grazie alle soddisfazioni che gli hanno dato il suo nuovo musical, “Aladin”, uno spettacolo fresco, irriverente e scoppiettante che è andato oltre le più ottimistiche aspettative, ed il conclamato successo di “Mamma Mia!”, di cui ha scritto le liriche.

Dopo aver debuttato a Milano lo scorso 9 novembre, Aladin è stato portato in scena in oltre 30 teatri d’Italia, le 150 repliche, che hanno fatto registrare sempre il tutto esaurito lo hanno candidato a “spettacolo campione di incassi della stagione teatrale 2010-2011”, mentre per la prossima stagione, sono già state fissate 130 repliche nei più prestigiosi teatri.

Con le musiche di Roby Facchinetti, Dodi Battaglia e Red Canzian e la partecipazione straordinaria di Roberto Ciufoli, Aladin, interpretato da Manuel Frattini, ha segnato il debutto di Stefano D’Orazio in un Musical tutto suo.

Aladin sta chiudendo la sua fortunata stagione teatrale con 30 repliche (sold out) al Teatro Sistina di Roma.
Domenica 17 aprile Stefano D’Orazio sarà ospite de “Il Senso della Vita”, il programma di Paolo Bonolis, in onda in prima serata su Canale 5.

Altri articoli sui Pooh e Stefano D’Orazio

Rispondi