30 ettari bruciati in 3 ore

30 ettari bruciati in 3 ore

Plesio, martedì 12 aprile 2011
A poco meno di un mese dall’incendio che ha messo fortemente a rischio la zona nord della Riserva dei Pian di Spagna e Lago di Mezzola, oggi pomeriggio, un altro incendio boschivo ha distrutto ben oltre 30 ettari nel comune di Plesio.
Entrambi gli incendi sono di origine dolosa, quello di oggi, originato intorno alle 17, è stato domato a fatica dopo circa 3 ore grazie all’intervento deciso ed in massa da parte del CFS Corpo Forestale dello Stato (di Loveno di Menaggio), le squadre dei volontari antincendio delle Comunità Montane Valli del Lario e del Ceresio, mettendo inoltre in campo due mezzi aerei come un Canadair ed un Elicottero specializzato in questi lavori come l’ Erickson Air-Crane S 64, un capolavoro dell’ ingegneria aeronautica, in dotazione alla Protezione Civile, di istanza all’aeroporto di Caiolo in Valtellina.

Moltissimi i danni materiali e biologici al patrimonio pubblico ed alla natura, ed ancora altri costi che gravano sulle tasche pubbliche per ciò che riguarda l’impiego (doveroso) di questi mezzi costosi, oltre delle squadre di uomini che oltretutto rischiano la vita ogni volta per domare le fiamme.
Costi questi, che andrebbero certamente fatti ricadere su coloro che ogni volta, per motivi poco “puliti” o per semplice deviato “piacere” danno origine a questi disastri ambientali.

Proprio per questo, chiunque fosse a conoscenza di informazioni utili, chi avesse notato qualche movimento dubbio, riguardo a quanto sopra, non esiti a segnalarlo alle istituzioni.

© Giovanni Salici
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

Immagini d’archivio relative ad
interventi di Canadair ed Erickson Air-Crane S 64


richieste di immagini ad Archivio Fotografico Giovanni Salici

© Giovanni Salici
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

One Response to “30 ettari bruciati in 3 ore”

  1. […] Giovanni Salici News cronaca locale Lario ovest ma non solo « 30 ettari bruciati in 3 ore […]

Leave a Reply