Archivi tag: inquinamento

Disconnessi Day l’astinenza digitale


Il Disconnessi Day l’astinenza digitale.
Vorrei che ognuno seriamente meditasse su questo articolo e sulla sua ultima parte. Provasse a scollegarsi, a disconntersi, per un giorno intero. Anche domani, o il 15 maggio, il 3 giugno o quando sia… ma non “quando fa comodo” ma “quando è scomodo”

Tag title:<br /> Disconnessi Day l’astinenza digitale, 30 Aprile l’Italia si disconnette, Stop 5G, Maurizio Martucci, Paolo Orio, Connessi, eventi elettrosensibili, inquinamento elettromagnetico, elettromagnetismo, incontri sul 5G, tecnologia 5G, controllo sociale attraverso 5G,Giorgia Meloni, Adolfo Urso,<br />


“ci impongono ormai di continuo cose che un sano di mente non accetterebbe mai”


Disconnessi Day l’astinenza digitale

Editoriale

martedì 30 aprile 2024
Scrivo questo editoriale durante quello che è stato proclamato il Disconnessi Day. Ovvero una giornata di protesta contro l’aumento delle soglie di elettrosmog concesso dal governo Giorgia Meloni per mano del ministro Adolfo Urso, il 30 dicembre scorso. Si, perché le porcate n Italia, ma forse ovunque vi sia un governo, vengono fatte durante le vacanze natalizie o quelle estive, ferragosto, ecc…. Anche perché, dobbiamo avere il coraggio di ammetterlo, Continua la lettura di Disconnessi Day l’astinenza digitale

Aumento soglie elettromagnetiche 5G

Aumento soglie elettromagnetiche 5G, una ventata di illusa speranza durata l’arco di 12 ore. L’aumento della soglia elettro magnetica sarà inserita in un DPCM.

Tag title:<br /> Aumento soglie elettromagnetiche 5G, implementazione 5G, controllo sociale, problemi alla salute legati al 5G, Maurizio Martucci coordinatore del Comitato Stop 5G Mario Draghi, dittatura, regime Draghi, Maurizio Martinucci, Comitato Stop 5G, Adolfo Urso,<br />

l’articolo inizia dopo la foto ⤵ ☟

Aumento soglie elettromagnetiche 5G
photo © Giovanni Salici-AGSphotoagency.eu
All right reserved – Tutti i diritti sono dell’autore
struttura di antenne elettromagnetiche tradizionali (non 5G), Valgerola, Sondrio, 15 luglio 2023 AGS20230715_1580


Aumento soglie elettromagnetiche 5G

martedì, 08 agosto 2023
Ieri sera, una ventata di ottimismo si è diffusa tra i comitati contro il 5G dopo avere appreso la notizia che, il governo, non aveva dato luogo all’approvazione dell’innalzamento delle soglie di onde elettromagnetiche (che interessano soprattutto l’implementazione del 5G) che, un’ora prima era stato inserito nel decreto legge appunto firmato in serata.
In particolare Maurizio Martucci coordinatore del Comitato Stop 5G, pur mantenendo cautela, si era rivolto ai lettori del canale telegram con una certa soddisfazione e felicità per l’imprevisto accaduto, scrivendo: Continua la lettura di Aumento soglie elettromagnetiche 5G

Fuochi di San Giovanni caos finale sulla Regina

Fuochi di San Giovanni caos sulla Regina. Uno spettacolo pirotecnico bello come sempre. Come sempre la Regina nel Caos. Qualcosa di nuovo non ha funzionato.

Tag title:<br /> Fuochi di San Giovanni caos finale sulla Regina, in tilt la Regina dopo i Fuochi di San Giovanni, Tremezzina bloccata, traffico bloccato sulla SS 340, Sagra di San Giovanni, Ossuccio, Tremezzina, Lenno, Sala Comacina, bus navetta per la Sagra di San Giovanni, Fuochi artificiali Lago di Como,<br />

Fuochi di San Giovanni a Ossuccio Lago di Como
photo © Giovanni Salici-AGSphotoagency.eu
All right reserved – Tutti i diritti sono dell’autore
Il campanile romanico e l’Isola Comacina, Fuochi di San Giovanni a Ossuccio Lago di Como, sabato 24 giugno 2023 AGS20230624_0592-601
richieste di immagini ed acquisto sia per pubblicazioni che per privati ad Archivio Fotografico Giovanni Salici


Fuochi di San Giovanni
caos finale sulla Regina

Ossuccio, domenica 25 giugno 2023
C’era grande attesa per questa edizione dei Fuochi di San Giovanni ad Ossuccio, sul Lago di Como. Dopo il fermo psicopandemico, lo scorso anno il sindaco Mauro Guerra di Tremezzina aveva detto no per motivi di viabilità. Quest’anno un Continua la lettura di Fuochi di San Giovanni caos finale sulla Regina

Menaggio inquinamento acqua Senagra

L’Inquinamento acqua Senagra continua nonostante le segnalazioni anche degli anni passati. Nessun intervento ed il torrente che percorre la Val Sanagra sino a Menaggio continua a soffrire.

Tag title:<br /> inquinamento acqua Senagra, Val Sanagra, Parco Val Sanagra, torrente Sanagra, Menaggio, inquinamento acqua, fogna, pollution, water pollution,<br />
l’articolo prosegue dopo la foto ⤵ ☟

Menaggio inquinamento acqua Senagra
photo © Giovanni Salici-AGSphotoagency.eu
All right reserved – Tutti i diritti sono dell’autore
inquinamento acqua Senagra a Menaggio 19 agosto 2022 PGS20220819_0093_000015
richieste di immagini ed acquisto sia per pubblicazioni che per privati ad Archivio Fotografico Giovanni Salici


Menaggio inquinamento acqua Senagra

Menaggio, venerdì 19 agosto 2022
In una Menaggio troppo distratta ed in piena stagione turistica non ci si vuole accorgere dell’ inquinamento acqua Senagra.
Da mesi, ma anche negli anni passati, alcuni residenti lamentano la situazione di inquinamento del torrente Sanagra e nonostante Continua la lettura di Menaggio inquinamento acqua Senagra

Auto elettrica non è socialmente sostenibile


il passaggio da automezzi a combustibile fossile a quello dell’auto elettrica non è socialmente sostenibile
la transizione ecologica è necessaria ma andrebbe rivista se non la si vuole far fallire

Tag title: auto elettrica, transizione ecologica, emissioni zero, alternativa, motori, diesel, benzina, eco-sostenibile, socialmente sostenibile, combustibile fossile, i freni spargono polveri sottili pericolose, batterie, pacchi batteria,<br />


l’auto elettrica
non è socialmente sostenibile
ed il suo impatto sociale
potrebbe rivelarsi fatale

martedì 01 giugno 2021
Che l’ Auto elettrica non è socialmente sostenibile è sicuramente un’affermazione che farà mandare alle ortiche il sottoscritto, oppure, incuriosirà il lettore che voglia approfondire l’argomento auto elettrica da un punto di vista differente. Think different diceva anni fa Steve Jobs.
Per chi non mi conoscesse a sufficenza, sappia che, nella mia vita ho sempre difeso la Natura e l’ambiente, a tal punto che, Continua la lettura di Auto elettrica non è socialmente sostenibile

Menaggio la discarica degli alcolisti
Perché a Menaggio regna il caos

Menaggio la discarica degli alcolisti: quotidiani abbandoni di rifiuti in centro paese gettati nel torrente Senagra finiscono poi nel Lago di Como.

Tag title:<br /> Menaggio, alcolisti, abbandono rifiuti, discarica abusiva, microplastica, plastica, inquinamento, pollution, amministrazione Menaggio, Michele Spaggiari, Senagra, Sanagra, foto, fotografie, pictures, photo, immagini, fotografo, Giovanni Salici, concerti, GSnews, GiovanniSalici News, notizieTraLERIVE,<br />

l’articolo inizia dopo la foto ⤵ ☟

Menaggio la discarica degli alcolisti
photo © Giovanni Salici AGS20210210_0030
discarica sotto il ponte sul Senagra a Menaggio, 10 febbraio 2021
richieste di immagini ed acquisto sia per pubblicazioni che per privati ad Archivio Fotografico Giovanni Salici


Un problema tra disagio sociale ed
inquinamento ambientale che
non si vuole affrontare

Menaggio, mercoledì 10 febbraio 2021
Uno degli angoli più belli anche se tra i meno conosciuti, molto apprezzato da turisti che si fermano sovente per una immagine ricordo, il Ponte di Sasso sul Senagra (o Sanagra) in via Leone Leoni è ormai da anni diventato un “bruttovedere” (l’opposto del belvedere più tradizionale) a causa di abbandono ed incuria.

La cronistoria

Sotto gli occhi di tutti e portato già a conoscenza dell’amministrazione comunale più volte nel corso degli anni, nonché segnalato anche ad altre istituzioni, sembra che nessuno voglia nemmeno affrontare il problema. Sotto il ponte storico, di sasso, a stretto contatto con le acque del torrente, da anni vi è Continua la lettura di Menaggio la discarica degli alcolisti
Perché a Menaggio regna il caos

Fulmine a Menaggio su un Cedro secolare


Fulmine a Menaggio su un Cedro secolare che pur essendo ferito dalla saetta è resistito.
Dopo oltre 100 anni di resistenza verrà lo stesso abbattuto

Tag title:<br /> fulmine, lampo, saetta, tuono, temporale, Cedro, Cedro del Libano, Cedrus libani, pino, secolare, centenario, Grand Hotel Victoria, lungolago, centro lago, Lago di Como, Lake Como, Lario, inquinamento, pollution, Covid, Coronavirus, mascherine, spiaggia, plastica, bottiglie, bagnanti, barcaioli, paesaggio, landscape, skyline,<br />


Dopo oltre cento anni di resistenza,
ferito da un fulmine,
cadrà al suolo per mano dell’uomo:
un Cedrus libani a Menaggio

Menaggio, mercoledì 12 agosto 2020
Il temporale di ieri sera sul centro lago di Como è stato annunciato pochi secondi prima da un lampo che ha attraversato il cielo grigio e l’immediato fragore da ricordarsi nella storia.
Effettivamente la percezione uditiva del “tuono” (definirlo così non ne descrive la sensazione) è stata pressoché immediata rispetto alla luce del fulmine; questo perché la saetta ha colpito proprio sul lungolago di Menaggio, un antico Cedro del Libano (Cedrus libani, A.Rich. 1823) centenario, le cui dimensioni sono elevate ed ha quindi fatto da parafulmine naturale (o prendi il fulmine meglio dire).

Fulmine a Menaggio su un Cedro secolare photo © Giovanni Salici
photo © Giovanni Salici-AGSphotoagency.eu All right reserved – Tutti i diritti sono dell’autore
Cedro del Libano, Cedrus libani, albero secolare colpito da fulmine, lungo lago Menaggio, martedì 11 agosto 2020
AGS20200812_0257 richieste di immagini ed acquisto sia per pubblicazioni che per privati ad Archivio Fotografico Giovanni Salici

L’albero storico ha resistito all’impatto rimanendo in piedi e riportando una ferita longitudinale su tutto il tronco; nella parte bassa sono visibili i resti dello scortecciamento profondo che ha subito.

Probabilmente, in perfetto stile società moderna, la pianta verrà definita instabile, precaria e probabilmente abbattuta.

Paesaggio e storia recente
Cedri del Libano a Menaggio

Erano quattro i Cedri del Libano (Cedrus libani, A.Rich. 1823) presenti in circa 150 metri sul lungo lago menaggino Continua la lettura di Fulmine a Menaggio su un Cedro secolare

aspettando il deserto

Tag title:<br /> cambiamenti climatici, clima change, emergenza climatica, ghiacciai, ghiacciaio Forni, Alpi, pianura Padania, deserto, CO2, agricoltura, aria condizionata, immissioni co2, inquinamento, pollution, coltivazioni, acquedotti, acqua potabile, allevamenti intensivi,<br />

l’emergenza climatica è un avviso che non riusciamo proprio a leggere correttamente, eppure stiamo andando incontro ad estinzione certa della specie umana
incapaci di un futuro non comprendiamo i segnali di vita


photo © Giovanni Salici-AGSphotoagency.eu All right reserved – Tutti i diritti sono dell’autore
anche il ghiacciaio Pre de Bard in Val Ferret, Val d’Aosta retrocede inesorabilmente, la foto lo mostra il 14 luglio 2008
_GS20080714_1778
richieste di immagini ed acquisto sia per pubblicazioni che per privati ad Archivio Fotografico Giovanni Salici

martedì, 21 luglio 2020
Tutti presi da post emergenze Covid o da come fare per andare al mare, quale aperitivo bere in spiaggia, mettere o no la mascherina, quale ultimo smartphone o videogioco, consolle, acquistare …..

L’ emergenza climatica è una di quelle (davvero) emergenze, che per qualche motivo incomprensibile, non riesce ad entrare nelle teste umane come problema di sopravvivenza. Invece lo è.
L’emergenza climatica farà molti più morti del Coronavirus, lo farà all’improvviso in ben più breve tempo. Ma l’uomo moderno continua, con i propri inseguimenti dell’effimero, a sconvolgere gli equilibri naturali.

Inquinamento da motori di auto e mezzi pesanti, scarichi industriali, allevamenti intensivi con grandi immissioni di CO2 nell’aria, i computer di casa, i numerosi server raggruppati in enormi capannoni sparsi per il mondo, usati per ogni scemenza di WhatsApp o Facebook, Instagram ed altri (non) social… contribiscono inesorabilmente a surriscaldare l’aria contribuendo al riscaldamendo globale.

Il periodo estivo è purtroppo una stagione nella quale (se ne parla poco o per nulla) l’incremento di aria calda (artificiale) immessa nell’ambiente aumenta.

Gli impianti di aria condizionata, sia nei mezzi in movimento, al supermercato, in ufficio, paradossalmente usati per essere più freschi, sono artefici di una ulteriore immissione di calore nell’atmosfera, causando così altri danni. Insomma è un’azione che si morde la coda: senti caldo, vuoi star meglio per un breve periodo, contribuisci a star peggio nel lungo periodo. D’altra parte che ci Continua la lettura di aspettando il deserto

mascherine perdute

Tag title:<br /> dpi, dispositivo di protezione individuale, mascherine, Coronavirus, SARS-CoV-2, 5G, Covid-19, inquinamento, pollution, #SpecieUmanainEstinzione, rifiuti, abbandonati, perdita di memoria, società, mascherina sciarpetta, mascherina gomito, mascherina specchio retrovisore,<br />

la indecorosa fine di una mascherina
dispositivo di protezione individuale di cui l’essere umano ne è indegno

CO-rona VI-rus D-isease, Corona virus, coronavirus (CoV), CoV, Covid-19, Covid19, SARS-CoV-2,

Editoriale

venerdì 17 luglio 2020
Strana società la nostra, l’evoluzione troppo evoluta ha portato ad un grave problema di asincronia tra il presente ed il passato anche prossimo, tra esigere un qualcosa che è giusto esigere e lo svuoto totale di valore di ciò che sembrava essere un elemento indispensabile. E’ in questi tratti, in queste pieghe di pensiero che rifletto con non poca rabbia, ma anche rassegnato, di fronte alla perdita di memoria.


photo © Giovanni Salici-AGSphotoagency.eu All right reserved – Tutti i diritti sono dell’autore
il nuovo inquinamento delle mascherine “rifiuti speciali”, Santo Stefano di Magra, La Spezia, 07 luglio 2020
AGS20200707_0136
richieste di immagini ed acquisto sia per pubblicazioni che per privati ad Archivio Fotografico Giovanni Salici

Non più tardi di 3 mesi fa’ (ma il problema si è rivelato già a distanza di 40 giorni), il Mondo in piena emergenza Covid-19, era alla ricerca disperata di Continua la lettura di mascherine perdute

dietro di noi davanti a noi

Tag title:<br /> Coronavirus e la politica, politici, Stati Generali, SARS-CoV-2, eroi medici infermieri, investimento Sanità, indennizzo Covid autonomi partita iva, cassa integrazione, PonteSulloStretto e 5G,<br />

come i politici si preparano a sperperare risorse mentre i poveri sempre più numerosi non sanno come campare

CO-rona VI-rus D-isease, Corona virus, coronavirus (CoV), CoV, Covid-19, Covid19, SARS-CoV-2,

Editoriale

mercoledì 17 giugno 2020
Certamente non ci siamo trovati all’improvviso in questa situazione.
Si certo, il Covid apparentemente ci è un po’ cascato giù davanti, come un agguato al quale non eravamo preparati.
Ma girala come vuoi, son convinto che la SARS-CoV-2 è comunque frutto di una civiltà oramai persa, frutto di errori, frutto di inquinamento che lo amplifica e lo trasporta, frutto forse di chissà cosa.
Però…. però ha amplificato problemi di varia “natura” (facendo un gioco di parole) legati come scritto sopra all’ambiente, ma legati anche al Continua la lettura di dietro di noi davanti a noi