neve gelida sul Lario e Valtellina


photo © Giovanni Salici AGS20171211_170-85-88
Vigili del Fuoco sulla SS 340 Regina a Domaso, 11 dicembre 2017 2017
All right reserved – Tutti i diritti sono dell’autore
richieste di immagini per pubblicazioni o per l’acquisto ad Archivio Fotografico Giovanni Salici
richieste di immagini ed acquisto sia per pubblicazioni che per privati ad Archivio Fotografico Giovanni Salici

Neve gelida tra le valli
Alberi ghiacciati a Domaso
Incidente a Cremia

Menaggio, lunedì 11 dicembre 2017
La neve caduta tra ieri (domenica 10 dicembre) ed oggi, lunedì, sulla regione insubrica ed in particolare sull’alto lago di Como, Valchiavenna e Valtellina, non è stata una “tradizionale” nevicata ma bensì viene definita pioggia o neve gelida.
La differenza è che i “fiocchi” di neve non sono propriamente dei fiocchi, ma più probabilmente delle piccole palline di ghiaccio (anche se talvolta assumono forme diverse), formatosi per aver attraversato nella loro caduta, zone di temperatura più alta rispetto a quella d’ origine al fiocco di neve, quindi sciogliendosi ma non del tutto, trovando infine prima di cadere al suolo oppure direttamente a terra, una temperatura inferiore agli zero gradi, che congela gli agglomerati.
Il fenomeno è già molto frequente nel nord America e nord Europa, così pure sulla Pianura Padana. Molto meno sui laghi e valli pre alpine.

Anche per coloro abituati alla guida su manto nevoso, che solitamente non hanno problemi durante le nevicate, questo tipo di precipitazione può dare seri problemi. E’ consigliato quindi tenere velocità moderate, infatti, il fondo stradale in questo caso, anche se liberato dal manto nevoso dalle cale o mezzi antineve, mantiene, sotto, uno strato di ghiaccio, tortuoso, che può causare anche danni alle meccaniche automobilistiche.

Sulla Statale Regina 340 del lago di Como si segnala questa mattina un intervento dei Vigili del Fuoco di Dongo, a Domaso, per tagliare alcuni rami dei pini posti sul lungolago che, carichi di acqua e neve ghiacciata, rischiavano di cadere sui mezzi di passaggio. La zona è stata poi messa in sicurezza dai VVF investendo col getto degli idranti le chiome degli alberi provocandone così la caduta del ghiaccio depositatosi nel corso della notte e mattina. Traffico alterno per circa un’ora sulla SS340.

Il fondo ghiacciato od una disattenzione è stata probabilmente la causa dell’incidente tra un Suv contro un bus di linea a Cremia.
Intervento dei Carabinieri di Menaggio e della Croce Rossa di Menaggio per quanto concerne il soccorsi.

GiovanniSaliciNews-NotizietraleRive
© Giovanni Salici
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

leggi anche gli ultimi articoli pubblicati su GSnews


112, 118, alberi, Alto Lario, altolago, altolario, articoli, articolo, attualità, auto, bomberos, C, car, Cremia, CRI, CRI Menaggio, Dongo Domaso, feu, firemen, foto, fotografie, ghiacciato, ghiaccio, Giovanni Salici, GiovanniSalici News, GSnews, ice, immagini, Insubria, inverno, lago di Como, Lario, maltempo, Menaggio, mezzi, mezzi di soccorso, mezzo, neve, neve gelida, nevicata, news, notizia, notizie, notizietraleRive, photo, picture, pictures, pioggia gelida, pompieri, pompiers, Regione Insubrica, snow, soccorso, SS 340, SS340, statale, Statale Regina, strada, stradale, traffic, traffico, Val Chiavenna, Valchiavenna, Valtellina, VdF, Vigili del Fuoco, VVF, VVFF, winter

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 Responses to “neve gelida sul Lario e Valtellina”

  1. carlo ha detto:

    oggi si dice “gelicidio”, una parola di moda. Una volta si diceva “pericolo di verglas”

  2. Gio ha detto:

    ah ah ah … 🙂

Leave a Reply