Posts Tagged ‘San Fedelino’

Mediterranea sul Lago di Mezzola

domenica, giugno 16th, 2019

tra il Mediterraneo e San Fedelino
storia di ieri e storia di oggi

UnMiglioNonCiBasta

Valchiavenna, domenica 16 giugno 2019
Sotto la dicitura di #UnMiglioNonCibasta si raggruppano alcune associazioni attive nel sociale come Gruppo Restiamo Umani di Chiavenna e Coordinamento Comasco per la Pace che in collaborazione con Mediterranea nrg, organizzano, in programma per la prossima domenica 23 giugno 2019, un evento per sensibilizzare ed integrare popolazioni occidentali quali le nostre e quelle migranti.

Un tema delicato che (altro…)

Fiume Mera e Lago Mezzola,
un disastro ambientale incombe

venerdì, agosto 25th, 2017

Fiume Mera e Lago Mezzola, un disastro ambientale incombe

Valchiavenna, venerdì 25 agosto 2017
Come tutti ormai sapranno mercoledì 23 agosto scorso dal Pizzo Cengalo, nella Val Bregaglia in Svizzera, si è staccata una grande frana, di circa 4 milioni di metri cubi di terra bagnata, detriti. Al di là delle notizie ormai note riguardanti i dispersi (che da 14 sono poi divenuti nelle ore 8) e delle interruzioni viabilistiche, quello che vorremmo portare in evidenza oggi a distanza di due giorni, è l’impatto ecologico che questo disastro ambientale sta generando.
Il Fiume Mera, è il corso d’acqua che nasce poco distante dall’evento franoso e che percorre dopo la Val Bregaglia, la Valchiavenna, per poi finire prima nel Lago di Mezzola e poi dopo un breve nuovo tratto di fiume, definitivamente nel Lago di Como.
Proprio il Mera sta diventando (altro…)

2 febbraio 2014:
giornata mondiale delle zone umide

giovedì, gennaio 30th, 2014

2 febbraio 2014: giornata mondiale delle zone umide
mezzo-editoriale

Sorico, giovedì 30 gennaio 2014
Il 2 febbraio ricorrerà la “giornata mondiale delle zone umide”.
Forse non tutti sanno che dopo secoli, nei quali l’uomo ha convissuto insanamente con aree umide e paludi, cercando infine di risanarle con “catastrofiche bonifiche ambientali” soprattutto tra la metà del 1800 al dopoguerra del secolo scorso, nel 1971 con la Convenzione di Ramsar (cittadina iraniana che accolse le rappresentanze internazionali dei maggiori paesi) questa tendenza fu interrotta ed anzi, fu percorsa una strada opposta, quelle della protezione di dette aree o addirittura ove possibile il ripristino di alcune situazioni naturali primitive.

Forse a molti sfugge che (altro…)