Posts Tagged ‘Mute Swan’

Ambiente, imparare dalla Svizzera? No grazie!

giovedì, settembre 24th, 2015
Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici
Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici
Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici
Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici
Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici Cygnus olor con sfondo Fulica atra photo © Giovanni Salici

photo © Giovanni Salici AGS20130310_0042 Cigno reale (Cygnus olor)
richieste di immagini ed acquisto sia per pubblicazioni che per privati ad Archivio Fotografico Giovanni Salici

Ambiente, imparare dalla Svizzera? No grazie!
Oltre Confine

Berna, mercoledì 23 settembre 2015
Eh si, sono proprio finiti gli anni nei quali la Svizzera insieme ad altri paesi dell’arco alpino era ad esempio sulla salvaguardia ambientale.
Dopo Cormorani, Orsi, Lupi (tutti protetti a livello internazionale) abbattuti in deroga al minimo “conflitto d’interesse” con l’uomo, ora tocca al Cigno reale.
Uno degli animali (altro…)

Distrutto! Bastardi!

lunedì, maggio 23rd, 2011
nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici
nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici
nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici
nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici
nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici nido Cigno a Dongo photo © Giovanni Salici

il nido dei Cigni a Dongo, con il cartello della Polizia Provinciale
photo © Giovanni Salici AGS20110505_0119

Distrutto! Bastardi!

Dongo, lunedì 23 maggio 2011
Distrutto!
Da oltre un mese alla foce di un ruscello, sul lungo lago di Dongo, dove corre una lunga striscia di spiaggia alternata da prato, una coppia di cigni reali (Cygnus olor) aveva faticosamente costruito un nido. Fatica, tanta fatica, il sole caldo da sopportare sulla testa della madre cigno ogni giorno. Fatica nel portare avanti l’incubazione delle 8 uova.
E’ stata una processione di persone che ogni giorno andava a vedere che tutto fosse a posto, che gli uccelli e la nidificazione andasse per il meglio.
Pensionati, famiglie che portavano i bimbi a vedere ed istruirsi, gente che sul lungolago correva la mattina presto o a sera, che si fermava qualche istante per “lucidarsi gli occhi”.

Distrutto!
Nella notte scorsa (altro…)