Posts Tagged ‘massi’

4 pietre fermano la Regina

mercoledì, maggio 5th, 2010

4 pietre fermano la Regina

Valsolda, mercoledì 05 maggio 2010
Stamattina all’alba, dopo una notte estremamente piovosa e il vento finale alcuni massi si sono staccati da una parete (già in sicurezza con reti) all’imbocco ovest del piccolo tunnel di Oria in Valsolda.
I sassi hanno aperto la rete di contenimento e si sono riversati sulla SS 340 statale Regina in un momento molto trafficata dai frontalieri che (altro…)

Valsolda, resta chiusa la statale

mercoledì, dicembre 17th, 2008

Valsolda, resta chiusa la statale

Valsolda, 17 dicembre 2008
Resta chiusa per tutta la giornata di oggi e probabilmente anche domani la statale Regina in Valsolda, dopo la frana cospicua di alcuni giorni fa’ che ha travolto una villetta distruggendone una porzione.
I Vigili del Fuoco per tutta la mattinata di ieri hanno pulito il pendio che da Castello scende sino a San Mamete, mentre oggi incominciavano alcuni lavori per la frantumazione dei grossi massi ancora sulla strada comunale da Oria alle frazioni alte.
Incontro oggi tra amministrazione, Anas e tecnici della regione Lombardia per le valutazioni ulteriori ed i provvedimenti per la messa in sicurezza.
La zona in cui è avvenuto lo smottamento è classificata zona 4 per cui altamente instabile dal punto di vista geologico. (altro…)

volano massi enormi, sfondata villetta

lunedì, dicembre 15th, 2008

volano massi enormi, sfondata villetta

Valsolda, 15 dicembre 2008
San Mamete, frazione del comune di Valsolda, volano massi grandi sino a 2 metri e volano giù dalla montagna , quella sopra, ancora sopra la frazione di Castello. Si staccano con la terra e scendono con rimbalzi anche di 50 metri. Alcuni si schiantano sulla strada comunale che porta alla frazione di Castello, altri continuano la loro corsa staccando le punte di alberi e finiscono giù, più in basso sfondano una parte di una villetta, tetto, stanza, e primo piano, altri distruggono una dependance, rotolano ancora finiscono sulla statale e uno di questi termina la corsa sfondando una piccola darsena.

la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici
la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici
la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici
la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici
la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici la villetta sfondata dal masso Valsolda photo © Giovanni Salici

l’ala della villetta sfondata da un masso, San Mamete
photo © Giovanni Salici

Fortunatamente nessun ferito o vittima; i residenti della villetta (cinque persone) illesi e nessuna auto transitava sulle strade. Immediatamente vengono bloccate le vie interessate perchè a monte la situazione rimane instabile, arrivano i Vigili del Fuoco, le forze dell’ordine, la Croce Rossa Italiana locale sotto la guida di Puttini si attiva immediatamente con un barcone che farà la spola tra la piazza di San Mamete e la zona oltre frana.
Nove bimbi di cui due in età asilo (altro…)