Aiutali a uscirne facciamoli smettere

nessun topo è stato maltrattato per questa campagna
LAV Aiutali a Uscirne
Aiutali a uscirne facciamoli smettere

martedì 15 marzo 2016
GSnews – notizietraleRive sostiene la campagna “Aiutali a uscirne” promossa dalla LAV

Forse non sapevate che cuccioli di topo vengono in Italia come in Europa sottoposti a vere e proprie torture per poter studiare (si sostiene) gli effetti di fumo, droghe ed alcol. Si avete capito bene. Non stiamo parlando di “test” (peraltro discutibili) riguardanti farmaci per malattie di una certa rilevanza; stiamo parlando di “studi” per vedere gli effetti che droga, fumo ed alcol hanno sugli animali. Vizi umani, che per motivi biologici e fisiologici non ritrovano comunque un riscontro in quel che accade in un corpo animale diverso da quello dell’uomo.
I topolini sono costretti per tre ore al giorno ad inalare vapori dell’alcol. Dopo tre mesi di questa “vita” soppressi!.
Altri esempi: topi ai quali viene somministrata Ecstasy (MDMA) vengono in seguito sottoposti a forti rumori per alcune ore allo scopo di concludere che la musica ad alto volume combinata alla droga causa iperattività celebrale. Potevano farne a meno? E’ la domanda che pone l’associazione; secondo noi si!

Il parlamento italiano fu sollecitato proprio da associazioni come la LAV e già in un recente passato con il decreto 26/2014 si è provveduto al divieto di sperimentare droghe, alcol e altre sostanze d’abuso sugli animali ed il bando ai xenotrapianti (cioè il trapianto di organi tra le specie).
L’entrata in vigore di questi divieti -come comunica l’associazione – è prevista per il primo gennaio 2017 ma rischia di slittare. Noi temiamo che si tratti di uno dei tanti modi per non realizzarli mai“.

GSnews – notizietraleRive sostiene la campagna “Aiutali a uscirne” promossa dalla LAV

Chi volesse quindi firmare la petizione che chiede al ministro della salute di rispettare l’entrata in vigore della legge che vieta la sperimentazione animale su droga, alcol e tabacco, può rivolgersi ai centri LAV situati in ogni provincia oppure più comodamente e direttamente sul sito della LAV a questo link http://www.lav.it/petizioni/aiutali-a-uscirne
Se preferite firmare in versione cartacea venite da noi per apporre la propria firma.

© Giovanni Salici
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

leggi anche gli ultimi articoli pubblicati su GSnews


alcol, alcolici, alcool, animali, articoli, articolo, attualità, cavie, Como, cronaca, Cronaca nazionale, cultura, dipendenza, droga, Ecstasy (MDMA), fumo, GiovanniSalici News, GSnews, Insubria, Italia, LAV, Lega Anti Vivisezione, Lombardia, natura, news, nicotina, notizia, notizie, notizietraleRive, Sondrio, sostanze d’abuso, stupefacenti, topo, topolini, trapianti, uomo, Valtellina, vizi, xenotrapianti

Un commento su “Aiutali a uscirne facciamoli smettere”

  1. Che tristezza.
    Nessuno dovrebbe tollerare che vengano inflitte agli animali delle sofferenze e neppure declinare le proprie responsabilità. Nessuno dovrebbe starsene tranquillo pensando che altrimenti si immischierebbe in affari che non lo riguardano. Quando tanti maltrattamenti vengono inflitti agli animali, quando essi agonizzano ignorati per colpa di uomini senza cuore, siamo tutti colpevoli.
    “Amate gli animali: Dio ha donato loro i rudimenti del pensiero e una gioia imperturbata. Non siate voi a turbarla, non li maltrattate, non privateli della loro gioia, non contrastate il pensiero divino. Uomo, non ti vantare di superiorità nei confronti degli animali: essi sono senza peccato, mentre tu, con tutta la tua grandezza, insozzi la terra con la tua comparsa su di essa e lasci la tua orma putrida dietro di te; purtroppo questo è vero per quasi tutti noi”.
    (Fëdor Dostoevski)

Rispondi