da Menaggio a Schignano
le due anime del carnevale

da Menaggio a Schignano le due anime del carnevale

martedì 09 febbraio 2016
Se il Carnevale di Schignano conferma anche quest’anno la stabilità del suo successo mantenendo vive le tradizioni di una paese di poco più di 800 abitanti, ma anche di una Valle d’Intevi che deve sicuramente parte della sua popolarità a questo carnevale, particolare, storico, unico nel suo genere, il Carnevale di Menaggio, conosciuto anche come Carnevale della Val Menaggio è evidentemente in crescita negli ultimi anni, dando nelle ultime due edizioni una veste di se del tutto inusueta ed inaspettata, nonché casuale, la non programmata per ben due volte, versione serale notturna.

Menaggio apre il Carnevale sul Lario
Dallo scorso anno infatti il carnevale del centro Lario è stato rimandato (nel 2015) ed anticipato (lo scorso venerdì sera) per motivi del tutto da imputarsi al maltempo. Nel 2015 il meteo non permise la tradizionale sfilata domenicale che fu rimandata al martedì grasso sera, con un’atmosfera decisamente nuova; quest’anno, giocando d’anticipo, gli organizzatori (Proloco, Comune di Menaggio, titolari dei carri partecipanti) hanno deciso di mantenere la versione notturna, anticipandola a venerdì scorso 5 febbraio dalle ora 20.30.

Scelte queste, di sfilata seral notturna, che abbiamo già apprezzato pubblicamente nel 2015 e che ci vede ulteriormente d’accordo, ancor più, questa volta offrendola al pubblico il venerdì, che di fatto pone il Carnevale di Menaggio come apertura di ogni tipo di attività carnevalesca vera e propria, oltre che ponendosi al di fuori di ogni competizione per l’accaparramento di pubblico durante le giornate più ovvie ed inflazionate ogni ovunque.
Un Carnevale dicevamo in crescita di presenze; se il paese ospitante vanta circa 3000 abitanti si può tranquillamente affermare che almeno più di un sesto erano tra le vie del paese in festa venerdì scorso, con almeno altri 500 o poco più persone accorse dai paesi vicini o turisti. Insomma una bella affluenza di pubblico come dimostrano le immagini del nostro reportage. Gli anziani del paese hanno sempre raccontato di quanto fosse bello questo Carnevale negli anni ’50: “c’era la balera in piazza e si andava a ballare sino a notte o al mattino” racconta una anziana ottantacinquenne.
Possiamo quindi sperare sperare che quello sia il prossimo passo degli organizzatori per portare questo evento ai mitici splendori di un tempo remoto: offrire una balera, un palco ampio in piazza Garibaldi o Tommaso Grossi dove durante la sfilata o dopo tutta la festa tradizionale, il paese possa continuare a godere dell’atmosfera serale tra coriandoli e sorrisi di bimbi, danzando tra melodie antiche e dance nuove.

Video servizio © relativo a
“tra gli Aquiloni ed una DeLorean Carnevale di Menaggio 2016” 05 febbraio 2016

© COPYRIGHT
nessun utilizzo od incorporazione se non autorizzato dall’autore
video riprese © GiovanniSalici.com
richieste di immagini ed acquisto sia per pubblicazioni che per privati ad Archivio Fotografico Giovanni Salici

Due punti negativi ci sentiamo di sottolineare: lo “speakeraggio” invadente e stancante di chi vuole spiegare lo svolgersi della serata sempre e comunque, ma, non riesce, nemmeno imponendoselo da solo, darsi delle pause per lasciar gustare uno spettacolo già ricco di suoni; alcuni fuochi artificiali sparati da un carro partecipante che hanno offuscato di fumo e di polveri sottili PM10 la piazza facendo respirare porcherie a tutti quanti.
So che saranno in molti a non concordare con quest’ultimo punto, sotto la scusante della festa di paese …. ma l’inquinamento da polveri sottili è un grande e grave problema ed ormai tutti sanno che i fuochi pirotecnici sono il peggio sull’argomento, per cui ritengo non sia stata una scelta felice; far respirare PM10 ad anziani e bambini non è una cosa bella.

Per la cronaca più spiccia dell’evento si può solo scrivere che è stata una bella grande festa per tutti. Molto carini alcuni carri, la sfilata tra le vie di Pippo, Pluto, Paperino e Topolino hanno divertito molto; un tocco di alternatività è stato impresso dalle due autovetture d’epoca strappate per l’occasione alla rottamazione, soprattutto quella DeLorean di “Ritorno al Futuro” con tanto di comparse recitanti scene dal film, bravi e divertenti!
Ma al di là di un generale bello spettacolo, anche quest’anno siamo rimasti colpiti dalla grinta, la voglia di divertirsi e far divertire, del gruppo che racchiude in se gli oratori di San Pietro Sovera e Piano di Porlezza (Carlazzo). Sono loro anche quest’anno a catturare l’attenzione del pubblico con le loro cooregrafie da strada composte da balli di gruppo che comprendono adulti di ogni età, adolescenti e bambini. Il loro carro dedicato all’Aria era il più voluminoso ed articolato con una testa di drago mobile. Sicuramente gli va un ringraziamento speciale per aver invaso le vie di Menaggio coi loro aquiloni umani.

El Carneval de Schignan
A Schignano invece l’apertura “ufficiale” è stata sabato pomeriggio come tradizione. Un crescendo di fuguranti e pubblico sin dal mattino e poi dopo le 13.30 sempre di più. Questo Carnevale stupisce sempre, anche chi come noi lo segue da molti anni. I Bei e i Brut, la Ciocia, i Sapour e la Segurtà, il Carlisepp, la loro teatralità tra le vie coinvolgono ignari spettatori, ma c’è sempre qualcosa diverso, di nuovo, qualche comparsa fuori scenografia ufficiale come quest’anno una coppia di sposi ed un omino in tuta di Tullio Abbate (noto cantiere locale) a testa in giù per tutta la sfilata (ovviamente nell’apparenza).
Anche qui segnaliamo una nota personalmente poco gradita: un figurante con tanto di canotto, capelli folti ricci da parrucca, trucco pelle nera, ovvero “il profugo” , “lo sbarcato“. Certamente chi impersonava questa figura siamo sicuri fosse in buona fede e non ha pensato a quanto possa risultare poco opportuno oggi (forse mai) produrre satira ed allegoria su un problema serio che ogni giorno vede molte vite spezzate. Speriamo di non rivederlo martedì.

Video servizio © relativo al
“Carnevale di Schignano 2016” 06 febbraio 2016

© COPYRIGHT
nessun utilizzo od incorporazione se non autorizzato dall’autore
video riprese © GiovanniSalici.com
richieste di immagini ed acquisto sia per pubblicazioni che per privati ad Archivio Fotografico Giovanni Salici

Per il resto, allegria, partecipazione, tradizione che non muore; con molti nuovi volti anche non del luogo celati sotto i tradizionali mascherun e tanti, tanti, bambini. Piccoli Belli e piccoli brutti che hanno nel loro sangue e dna la spontaneità di questa storia infinita tra il benessere vistosamente mostrato e la povertà essenza di una vita più rigorosa, che si tramanda negli anni.

Prossima sfilata per quanto il Carnevale di Schignano sarà martedì 9 febbraio a partire dalle ore 13 (anche se qualche comparsa sarà già visibile dalla mattina).
Diversamente dal sabato, la giornata di martedì prevede una rincorsa del Carlisepp tra le vie del paese dopo che lo stesso scappa dal “corteo funereo” organizzato dai 18enni del luogo (la classe di leva); questo successivo alla sfilata. Infine dopo la cena con ballo nel noto locale del paese, il fantoccio del Carnevale viene bruciato sul falò in piazza San Giovanni intorno alle ore 23 ponendo di fatto sine al Carnevale profano e dando origine alla Quaresima religiosa.

© Giovanni Salici
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

Qui trovate un interessante documento storico sul Carnevale di Schignano negli anni ’70 del secolo scorso, ben narrato

i nostri servizi ed articoli sul Carnevale di Schignano

leggi anche gli ultimi articoli pubblicati su GSnews


articoli, articolo, attualità, Bei, Brut, Brutt, cantiere, cantiere nautico, Carlazzo, Carlisepp, carnevale, Carnevale della Val Menaggio, Carnevale di Menaggio, Carnevale di Schignano, Cioccia, Ciocia, comasco, Cronaca locale, DeLorean, eventi, evento, film, filmato, fotografie, GiovanniSalici News, GSnews, immagini, maschera, maschere, mascherun, mov, movie, news, notizia, notizie, notizietraleRive, notte, photo, Piano, Piano di Porlezza, Piazza Garibaldi, piazza San Giovanni, picture, pictures, profughi, profugo, ripresa, riprese, San Pietro Sovera, Sapör, Sapoeur, Schignano, Sigurtà, Tullio Abbate, Valle d’Intevi, video, videonews

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply