Tai, un milanese internazionale sbarcato sul Lario

Tai, un milanese internazionale sbarcato sul Lario

Griante, venerdì 03 aprile 2015
Chi non conosce il Tai? Si potrebbe dire: nessuno!
Personaggio noto su tutta la sponda occidentale del Lario e maggiormente nel centro lago, Tai Valentini è un milanese (e ci tiene alle sue origini), che ha scoperto il mondo viaggiando spesso, per poi approdare sul Lago di Como, prima a Menaggio gestendo per anni l’ostello della gioventù insieme alla moglie Paola e la famiglia tutta, dal 2001 investendo in un’avventura chiamata “La Marianna” a Griante, con uno spazio dedicato alla locanda quindi alloggi, ed un suo esatto spazio dedicato alla “cucina non democratica” come lui stesso la definisce.

C’è la buona abitudine per quanto riguarda questo personaggio e questo locale, di inaugurare la stagione nuova ogni anno, incontrandosi con amici, conoscenti e clienti, facendo realmente una azione “social”, non come quelle fittizie ed inutili proposte in rete. Ed è quindi che la serata dell’inaugurazione, diventata un’occasione per stare in compagnia, di conoscere nuova gente o rafforzare rapporti normalmente sporadici, insomma, di fermarsi un attimo insieme apprezzando quella che la “cucina non democratica” fa uscire nella sala dove gli avventori sono raccolti.
In questo il Tai non smentisce mai le sue capacità culinarie, ne sulle proporzioni e porzioni disponibili.
Quest’anno, l’inaugurazione si è svolta nella serata dello scorso venerdì 27 marzo 2015, è stata l’occasione anche per inaugurare una mostra fotografica tratta dai numerosi scatti di viaggio dello stesso gestore del locale.

Immagini relative all’inaugurazione stagionale 2015 per “La Cucina della Marianna”, venerdì 27 marzo 2015
photo © GiovanniSalici.com

richieste di immagini ed acquisto sia per pubblicazioni che per privati ad Archivio Fotografico Giovanni Salici

L’esposizione terrà compagnia ai commensali e sarà visibile a chiunque voglia visionare le immagini, per i primi periodi di questa primavera.
Si tratta per lo più di ritratti, molti di questi, molto intensi e indubbiamente interessanti, “rubati” per la strada, quello che oggi tutti definiscono “street photography” perchè all’inglese sembra suoni meglio (bah?! ndr – modi nuovi per proporre cose che già erano state inventate sin dall’inizio dell’arte fotografica). Persone catturate ancora su pellicola diapositiva tra gli anni ’60 e ’70, in giro per il mondo. Altre immagini sono più paesaggistiche, o meglio scorci urbani, di paesaggio lagunare, di colline ecc..
Tai Valentini ha voluto riportare “alla luce” i sui scatti di un tempo, giacenti ormai da molti anni nascosti nelle scatole. Frammenti di piccola storia sociale, ben espressi, anche grazie al recupero di queste dia* attraverso una elaborazione dell’amico Max Vandi, bergamasco, il quale si è dedicato fisicamente alla scansione e la riequilibratura cromatica di queste immagini “vintage” poi stampate su carta.
Quindi, anche solo passando, visitate il locale, conoscendo ed incontrando questo personaggio lariano e la sua famiglia.

*dia
troverete la spiegazione di questo asterisco su un prossimo articolo, a breve.

© Giovanni Salici
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

leggi anche gli ultimi articoli pubblicati su GSnews


“cucina non democratica”, albergo, alloggio, articoli, articolo, attualità, cronaca, cucina, esposizione, expo, fotografia, fotografie, GiovanniSalici News, Griante, GSnews, hotel, immagini, La Marianna, lago di Como, Lario, locanda, Max Vandi, Menaggio, mostra, news, notizia, notizie, photo, piccolo albergo, picture, pictures, ristorante, Tai Valentini, tourist, turismo

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply