De Sfroos, 3 ore di musica lagheè

De Sfroos, 3 ore di musica lagheè

Jerago, 20 febbraio 2008
Continua la tour teatrale di Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, il cantautore pop-folk che racconta nelle sue canzoni tutti i sapori e le storie della gente del lago di Como, della Valtellina, e di tutte quelle realtà popolari limitrofe a questa zona. Da oltre 10 anni sulla breccia, l’instancabile Davide sta regalando ai suoi sostenitori emozioni lunghe ore in questo tour organizzato dalla Consel Divisione Eventi. Anche a Jerago, in provincia di Varese ha cantato per tre ore senza mai annoiare, senza stancarsi; ogni canzone accompagnata da una introduzione relativa ai comportamenti della gente del lago, alle tradizioni, agli aneddoti. Prendendo in giro in apertura i writers che spesso imbrattano invece di esprimere l’arte, De Sfroos ha percorso la sua carriera musicale regalando momenti davvero emozionanti, Aquadulza, Pica, Per una Poma, New Orleans e canzoni “antiche” come la curriera, ed attimi di ricordi come quando (senza introduzione stavolta) ha intonato la canzone dedicata ai cantieri Abbate, il pensiero non ha potuto non andare a Bruno Abbate, scomparso lo scorso anno per una grave malattia. 

Alcune canzoni nel finale sono  state arrangiante con melodie sudamericane caraibiche che hanno dato ulteriore vitalità al concerto. 

Il teatro del paesino di Jerago era esaurito, così come sarà prevedibilmente il teatro Sociale di Como che lo vedrà ospite il prossimo 27 marzo

Nel frattempo Davide sta già pensando a futuri racconti musicali, molto probabilmente scriverà una canzone dedicata alle maschere di legno di Schignano, il cui carnevale si sta svolgendo proprio in questi giorni.

Cultura popolare dentro cultura popolare, un intreccio di situazioni straordinarie che portano questa nostra terra agli occhi del mondo. Ma solo a chi sa guardare e ascoltare.

© Giovanni Salici
All right reserved

articolo precedente De Sfroos, 10 anni di musica e cultura lariana
articolo 10 anni De Sfroos – concerto di Como 27 marzo 2009


richieste di immagini ad Archivio Fotografico Giovanni Salici

© Giovanni Salici
All right reserved

2 commenti su “De Sfroos, 3 ore di musica lagheè”

Rispondi