Extasia a Lugano, di tutti i colori

Extasia 2014

Extasia 2014

Extasia a Lugano, di tutti i colori

Lugano, lunedì 03 febbraio 2014
Se vi aspettavate un eclatante ingresso con cartelloni viola sopra ed all’avvicinarsi del medesimo (colori presenti sul sito), indicazioni varie ed inequivocabili, beh, allora avreste girato a vuoto prima di accorgervi che Extasia, la Fiera Erotica approdata per la prima volta a Lugano, in uno dei padiglioni dell’area fiera a Cassarate, era in realtà annunciata forse da un furgone decorato parcheggiato nel piazzale antistante, e, da una cassa biglietti molto sobria in armonia col contesto esterno al padiglione come ogni giorno lo si vede. La pioggia non ha dato molta tregua in questi tre giorni di Extasia (dal 31 gennaio al 2 febbraio) ma forse per gli organizzatori è stato meglio così, in modo che anche persone solo incuriosite, non sapendo cosa fare, si sono gettate in questa esperienza portando quindi l’affluenza di visitatori a 7500 ingressi, in linea con gli eventi svizzero tedeschi degli scorsi anni e certamente non male per questa edizione Insubrica.

Oltre l’ingresso, con relativi controllori addetti alla sicurezza, in abito scuro, presenti qua e là anche all’interno, Extasia si presenta tutto sommato in modo “discreto” con banchi di vendita di oggetti erotici, abbigliamento in tema, e, più in là stand dove le porno star (o dive dell’erotismo) rilasciano volentieri autografi concendendosi ai fans … per qualche foto ricordo, sempre con molta gentilezza e con qualche “generosa vista”.
Gli spettacoli dal vivo più spinti sono invece lasciati, a parte un palco principale al centro del Padiglione come un altare, ad un’area divisa dalla zona principale, con accessi regolamentati da biglietti diversi.
C’è anche una zona riservata alle donne, dove poter assistere ad esibizioni maschili. Infatti, come anticipato nel nostro articolo di venerdì scorso 31 gennaio 2014, gli organizzatori hanno puntato per questa novità nel canton Ticino, ad un salone dell’eros che fosse anche un po’ a misura di donna, diversamente da situazioni passate anche italiane, nelle quali, il pubblico era prevalentemente maschile.
Ce l’avranno fatta?
Mah, chissà!
Abbiamo chiesto un parere proprio ad una donna, alla prima esperienza di un evento simile.
Laura Tirinzoni: “ad Extasia probabilmente chiunque avrebbe potuto trovare e/o acquistare un gadget di proprio gradimento … nei vari stand gli addetti erano disponibili ad illustrare il funzionamento dei prodotti e questa situazione mi ha divertito … personalmente gli spettacoli e le performance proposte li ho trovati fin troppo espliciti non incontrando il mio apprezzamento; alcuni schemi maschili di uomo culturista, gonfiato e tatuato li trovo un po’ retorici“.

In effetti devo dire che il pubblico femminile era presente, almeno durante la nostra visita, chi con amiche, la maggior parte col partner. Difficile fare una valutazione reale sul gradimento da parte di questa fetta di pubblico. Forse l’area riservata alle donne era relativa se pensiamo al resto dell’offerta, non dimentichiamo però che questa è la prima edizione ticinese e che ovviamente bisogna (per entrare un po’ nel gergo) “prendere le misure”.
Molto, invece, l’interesse femminile sugli stand espositivi di articoli erotici ed indumenti; forse perché loro, le ragazze, badano più al sodo che non agli spettacoli.
Costante interesse infatti da Dessous Company dove Ingo Steen, manager dello shop tedesco, ci confida: “la vendita di intimo va bene, l’afflusso e l’interesse anche per capi particolari durante questi giorni di Extasia sta funzionando bene“.
Eva Hassler invece, sempre dalla Germania, è la titolare della vendita di oggetti erotici di El-Vita, quasi all’ingresso: “l’interesse è soprattutto per prodotti di massaggio e afrodisiaci, ma vanno comunque molto anche gli oggetti da stimolazione (ce ne sono davvero da sbizzarrirsi e di tutti i colori ndr)” e continuando poi aggiunge che essendo il loro stand posizionato a ridosso dell’entrata il pubblico si ferma subito a curiosare.
Aggiunge Eva Hassler aiutata dal suo collaboratore che parla italiano: “il pubblico c’è stato, forse poco venerdì e di più sabato, per essere la prima volta direi che va bene“.

Siamo contenti, anche de la qualità del pubblico” ci ha dichiarato Arnold Meyer di Karma Sutra, l’organizzazione di Extasia. Aggiunge: “tre generazioni, un buon mix di coppie (40%), ed un 30% di pubblico dall’Italia, dove abbiamo fatto propaganda“.

Che aggiungere di più, guardate il nostro reportage fotografico (sotto nel link della gallery) e l’appuntamento sarà, se tutto andrà per il meglio per la seconda edizione ticinese nel 2015.

© Giovanni Salici
All right reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

Immagini relative (ATTENZIONE il contenuto del reportage di questa gallery potrebbe non essere gradito ad un pubblico sensibile a nudo o messaggi sessuali espliciti) alla Fiera dell’Erotismo Extasia 2014 a Lugano
© Giovanni Salici All right reserved – Tutti i diritti sono dell’autore
richieste di immagini ad Archivio Fotografico Giovanni Salici


3 D-Cinema, Airbrush, articoli, articolo, attualità, Bar & dolci erotici, Basel, Basilea, Bella Blond, Biggi Bardot, Burlesque, canton Ticino, Carla Cox, CH, Confederazione Helvetica, Conny Dachs, Cora XS, Cronaca locale, Drag Queen, Elena Grimaldi, eros, Erotic party: Tabledance, erotica, erotico, Erotik & Sex, Extasia, Fetish Village: Dominas & SM, fiera, fotografo del nudo, GiovanniSalici News, GSnews, Hally Thomas, hard, Insubria, Josy Black, Latex Shows, Laura Perego, Laura Tirinzoni, Lena Nitro, Lesbo & Dildo Shows, Little Caprice, Live Shows, Losanna-Morge, Lotos Tantra Workshops, Lousanne, Lugano, Marcello Bravo, Maria Mia, Menstrippers, Mi-Sex, Michael Ryan, Milan, Milano, Mina Reiter, Miro, news, Nicolò Messi, notizia, notizie, Nudo-Shootings, porno, Rico, Robert Leon, Roberta Gemma, Rocco Siffredi, Ryan, Samira Summer, sesso, sex, Suisse, Svizzera italiana, Switzerland, Symba, Tarra White, Tatoo & Piercing, Texas Patti, Vernice & Pelle, Victor Vulcano, Vittoria Risi, Women only zone, Zurich, Zurigo

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply