61 richieste captazioni
raccolta firme del Comitato Acque Comasche

61 richieste captazioni
raccolta firme del Comitato Acque Comasche

Gera Lario, lunedì 15 ottobre 2012
Continua l’impegno di Acque Comasche contro la captazione selvaggia dei torrenti dell’alto e centro Lario, Valle Cavargna, Osteno.
Sono 61 le nuove richieste di concessione che società di “energia pulita” (così vogliono farsi passare-ndr) hanno richiesto alla Regione Lombardia e che se non fermate, verranno autorizzate, con gravi problemi ambientali come denuncia da tempo il Comitato.

Di questa opinione sono anche alcuni geologi e politici intervenuti alla manifestazione indetta sabato scorso presso la chiesa San Vincenzo a Gera Lario.
Circa 200 persone intervenute a sostegno di questo gruppo, molto attente durante l’esposizione delle situazioni descritte dai relatori.
Ivan Tamola, geologo, ha ribadito e sottolineato la gravità di alcuni luoghi a rischio frana, alcune di queste sono monitorate attraverso sistemi che, non sono però infallibili. Una tra tutte la Valle di San Vincenzo, nota da tempo per i dissesti ed a rischio alluvione.

Caloroso l’intervento poi di Martina Simoni, consigliere provinciale di Sondrio, che ha portato la sua esperienza acquisita in questo settore (da politica) negli anni passati: “in Valtellina abbiamo raccolto 40mila firme che ci hanno permesso di mettere in mora questi signori (…) si può fare, il Comitato Acque Comasche ha bisogno dell’aiuto di tutti, del vostro sostegno! Essere qui oggi è già un segnale forte“.
Grande interesse anche per lo svizzero Christian Ambrosi, dell’Istituto Scienze della Terra, Supsi Lugano, che ha portato la sua esperienza acquisita sul territorio helvetico, anch’esso interessato da queste problematiche.

Tra i presenti nel pubblico si vede anche il sindaco di Gera Lario Vincenzo Del Re, Cristina Readaelli consigliere d’opposizione di Menaggio ed esponente del Comitato Civico Per una Terra a Misura d’Uomo, Attilio Furini dell’Associazione La Cruna del Lago.

Interventi finali poi per Chiara Braga e Luca Gaffuri del Pd comasco a supporto di questa campagna condivisa.

L’appello finale di Mira Rossi, testa e braccia del Comitato Acque Comasche, è affinché i sindaci della nostra zona facciano la loro parte e portino nelle sedi adeguate la richiesta della popolazione di porre fine a queste concessioni.
Appello anche a continuare nella raccolta firme (alcune centinaia raccolte solo in questi giorni a Gera Lario), indispensabile per contrastare le concessioni.

Chi volesse approfondire questo argomento può consultare il sito acquecomasche.it oppure leggere i nostri articoli precedenti.

© Giovanni Salici
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

Immagini relative alla manifestazione del Comitato Acque Comasche, Gera Lario 13 ottobre 2012
© Giovanni Salici All right reserved – Tutti i diritti sono dell’autore
richieste di immagini ad
Archivio Fotografico Giovanni Salici

© Giovanni Salici
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

© COPYRIGHT
nessun utilizzo od incorporazione se non autorizzato dall’autore
video riprese © GiovanniSalici.com
richieste di immagini ad Archivio Fotografico Giovanni Salici

© Giovanni Salici
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply