“Mobilitazione per il Pian di Spagna”

“Mobilitazione per il Pian di Spagna”

Gera Lario, giovedì 05 luglio 2012
“Mobilitazione per il Pian di Spagna”, questo in pratica il “tema” della chiamata alla popolazione lanciato da WWF, Legambiente e Cros Varenna, per sabato mattina 7 luglio 2012 h 10 presso il molo di Gera.
Le 3 associazioni (le prime due ambientaliste e conosciute, la terza è invece un’associazione di appassionati esperti ornitologi) lanciano l’appello a tutti per una partecipazione di massa a questo evento che ha lo scopo di sollecitare Amministrazione di Gera Lario ed Ente Gestore di una delle più note e belle riserve italiane (Riserva Naturale dei Pian di Spagna e Lago di Mezzola) ad un ritorno sui propri passi per un’autorizzazione a costruire all’interno di un’area RN1 (riserva integrale) proprio dei Pian di Spagna.

Per fare una brevissima cronostoria, già lo scorso anno, fu richiesta l’autorizzazione di edificare (a scopo ricettivo turistico) all’interno della zona sud della Riserva altolariana.
Ricordiamo che questa Riserva è di importanza internazionale per dimensioni e posizione geografica, istituita a seguito di una convenzione internazionale riunitasi a Ramsar, in Iran, nel 1971. Riserva importante per i sui flussi migratori di eccellenza. E’ inoltre inserita in una rete europea di aree protette e corridoi ecologici definita Rete Natura 2000. Per concludere, al suo interno vi sono zone definite ZPS (zone umide importanza internazionale per l’avifauna – Zona Protezione Speciale) e di SIC (Siti Importanza Comunitaria). Insomma raggruppa una serie di tutele invidiabili.
Ed è proprio su queste basi che si contesta l’autorizzazione che il Comune ha concesso proprio lo scorso mese alla costruzione di una struttura ricettiva, senza tenere evidentemente conto di tutto quanto sopra.
I Pian di Spagna hanno già qualche problema con il fatto che all’interno di essa si trovi una frantumazione industriale di materiale inerte e scarti di asfaltatura (presente da prima della istituzione della Riserva); struttura per la quale, l’ente gestore, da tempo si sta prodigando per la delocalizzazione. Sembra un controsenso, proprio ora che si sta arrivando al traguardo di ciò, autorizzare un insediamento antropico nuovo, oltretutto in area di riserva integrale, aree nelle quali oggi, non si può nemmeno entrare a piedi a passeggiare proprio per la tutela della biodiversità.

Dalle associazioni, oltre al Comunicato Stampa che riportiamo sotto l’articolo per correttezza, fanno inoltre sapere che non si esiterà a ricorrere al TAR qualora le amministrazioni non diano segnale di sensibilità e buon senso.
Da queste ultime non ci perviene invece nessun comunicato ne informazione a riguardo.

Appuntamento quindi per saperne di più a sabato mattina al molo di Gera Lario.

© Giovanni Salici
All right reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

COMUNICATO STAMPA
Legambiente, WWF e CROS denunciano il grave attacco all’integrità, peraltro già compromessa,
della Riserva Pian di Spagna e lago di Mezzola: il Comune di Gera Lario ha rilasciato il 1° giugno
il permesso di costruire in un’area di massima naturalità, in zona umida protetta dalla Convenzione
di Ramsar (Convenzione mondiale per la protezione delle zone umide), in un SIC (Sito di
importanza comunitaria) e in una ZPS (Zona a Protezione Speciale per gli uccelli).
Un atto grave che guarda all’interesse di un privato invece che alla tutela di una riserva naturale di
enorme valore ambientale lungo uno dei corridoi migratori più importanti d’Italia. L’area è vicina
alla foce dell’Adda in zona soggetta a esondazione, con la possibilità che in futuro ancora una volta
si spendano soldi pubblici per danni derivanti dal costruire in zone a rischio.
Le associazioni ambientaliste intendono ricorrere contro il provvedimento e chiedono la
sospensione dell’intervento per una valutazione complessiva dell’incidenza sull’intera area. In tal
senso hanno sollecitato il presidente della Riserva e la Regione richiamando l’attenzione di
quest’ultima sull’opportunità di una sospensiva in attesa dell’approvazione del nuovo Piano di
gestione della Riserva che dovrà ribadire l’inedificabilità dell’area.
Sorico, 22 giugno 2012

Legambiente Regionale e Circoli Lario Orientale, Lecco, Chiavenna, Como
WWF Regionale e Valtellina Valchiavenna
C.R.O.S. Centro Ricerche Ornitologiche Scanagatta – Varenna

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply