Mediterranea sul Lago di Mezzola

tra il Mediterraneo e San Fedelino
storia di ieri e storia di oggi

UnMiglioNonCiBasta

Valchiavenna, domenica 16 giugno 2019
Sotto la dicitura di #UnMiglioNonCibasta si raggruppano alcune associazioni attive nel sociale come Gruppo Restiamo Umani di Chiavenna e Coordinamento Comasco per la Pace che in collaborazione con Mediterranea nrg, organizzano, in programma per la prossima domenica 23 giugno 2019, un evento per sensibilizzare ed integrare popolazioni occidentali quali le nostre e quelle migranti.

Un tema delicato che non può prescindere da una convivenza armoniosa, ma che, sarà difficile da raggiungere (ndr); non può prescindere dalla verità che spesso contrasta col comune dire o peggio ancora ciò riportato dai media in generale, chi più chi meno, voce di un padrone dalle molteplici facce.

Ciò che ci si aspetta da questo evento, sarà uno scambio di sensazioni (parole, sguardi, sensi) una testimonianza di un giovane prete che porterà a noi la sua esperienza a bordo di Mediterranea, la nave org che spesso è stata alla ribalta (e mercé) delle cronache nazionali, per i soccorsi nel mare e gli sbarchi negati (dal ministro Matteo Salvini) nella politica del governo attuale “porti chiusi“.
Ci si aspetta un momento di convivenza e scambio opinioni e non ultimo di scambi culturali.

L’evento vedrà come punto di arrivo il piccolo tempietto di San Fedelino (guarda caso eretto per la vicenda di un “martire” cristiano che fuggì per salvarsi la vita – la storia è beffarda e sembra riproporre lo stesso racconto sebbene in altre sfumature), ai margini della Riserva Naturale Pian di Spagna Lago di Mezzola, sulla sponda ovest del prima foce del fiume Mera. Due saranno i gruppi a cui unirsi: un primo che partirà da Dascio frazione di Sorico alle ore 9.00 ed attraverso il sentiero dell’Antica Via Regina, di mezza costa, raggiungerà il tempio in circa 2/3 ore, un altro gruppo con partenza da Samolaco alle ore 11.00 raggiungerà sempre San Fedelino in circa un’ora. Dopo un pranzo al sacco, la testimonianza di don Mattia Ferrari, un giovane prete che ha passato del tempo a bordo della nave Mar Jonio Mediterranea.

Sarà una camminata, ovviamente gratuita e con pranzo al sacco a carico dei partecipanti. Unico costo per chi volesse, quello dei battelli per raggiungere o tornare da San Fedelino a Dascio o Novate Mezzola, se si volesse evitare la scarpinata.
In caso di meteo avverso, gli organizzatori hanno in serbo varianti di programma,
Attenzione variazione programma:
a causa di non praticabilità del sentiero più breve programmato, l’organizzazione ha modificato la meta che sarà Sant’Andrea sopra Samolaco, con sola partenza da Samolaco h 11.

GiovanniSaliciNews-NotizietraleRive
© Giovanni Salici
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

leggi anche gli ultimi articoli pubblicati su GSnews
ci trovi anche sul nostro canale YT

leggi gli articoli su #Profughi2015 e quelli de L’Africa non cambierà mai !


“L’Africa non cambierà mai !”, #GSnewsProfughi, #Profughi2015, Antica via Regina, articoli, articolo, attualità, Chiavenna, Como, Coordinamento Comasco per la Pace, cronaca, cronaca internazionale, Cronaca nazionale, Dascio, don Mattia Ferrari, Fiume Mera, GiovanniSalici News, Gruppo Restiamo Umani di Chiavenna, GSnews, il lato oscuro, Insubria, Mar Jonio, Mar Jonio Mediterranea, Matteo Salvini, Mattia Ferrari, mediterranea, Mediterranea nrg, migranti, nave, news, notizia, notizie, notizietraleRive, Novate Mezzola, porti chiusi, profughi, razzismo, razzisti, Regione Insubrica, Riserva Naturale Pian di Spagna Lago di Mezzola, Samolaco, San Fedelino, ship, Sorico, Valchiavenna, Valtellina

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply