freddo

Menaggio, lunedì 25 febbraio 2013 h 19,10 di getto
in 10 secondi un pensiero in casa

freddo

Pareti (calde) di giallo e arancio mai accesi.
Fotografie e scritti (riposti) in una scatola nella fessura del camino.
Pensieri dispersi (e vaganti) nel silenzio vuoto della stanza.
Mentre (al termine) il sonno non lascia scampo.

© Giovanni Salici
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

note dell’autore: potete leggere questo scritto con e senza parentesi, utilizzando od omettendo nella lettura le parole che sono nella parentesi, od ancora usando le stesse al posto di quelle originali, od ancora miscelando a vostro piacimento; a mio avviso non cambia il risultato, non cambia l’intensità e significato; questo mi piace.
Il “caldo” delle pareti, che è appositamente suggerito in contrapposizione al titolo, si riferisce in realtà alle tonalità “calde” dei colori giallo ed arancio, che per una curiosa coincidenza fisica, benché considerati normalmente colori “caldi” corrispondono a temperature colore (vedi gradi Kelvin) basse
.
Giovanni

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: