In questa notte del 4 luglio 2012

Menaggio, mercoledì 04 luglio 2012 h 1 ca

In questa notte del 4 luglio 2012

In questa notte del 4 luglio 2012 mio padre compie 100 anni e la luna penetra, piena, tra una lieve foschia che non lascia vedere le stelle, squarciando il cielo e finendo in mille pezzi d’oro nel nostro lago.
E’ una notte magica ed emozionante. Non l’avrei mai detto.
Sino a ieri pensavo a pochi ma significativi preparativi, un po’ derivanti dalla mia professione, un po’ da riconoscenza, un po’ dal rispetto, un po’ ….
Ma ora che è quasi tutto realizzato, il pensiero si alleggerisce in un certo senso, e diventa più profondo, in un altro.
Mi son messo sul mio muro del Lario ad osservare l’acqua nera come la pece con le onde che accartocciavano la luna come se la luce sull’acqua in alcuni punti fosse una sorta di carta stagnola color oro. Il vento del nord soffia dal pomeriggio ed i miei pensieri vanno a quest’uomo che nella sua lunga vita ha passato momenti che nemmeno con la fantasia di un fotografo e scrittore potrò io mai immaginare. Questo uomo che non ha mai smesso di pensare positivo; tanto che a volte non capivo il perché.

I ricordi si rincorrono fin da quando, io piccolo, facevo a gara con lui, o lui con me, a chi arrivava per primo alla nostra edicola, partendo dalla Piazza Garibaldi. Ho praticamente sempre vinto, ma non ho mai capito se sempre per merito o per volontà di mio padre. Le gite in 600 la domenica fermandosi ai crotti per una merenda di pane e salame, con la radio all’orecchio per sentire il secondo tempo delle partite in diretta. Erano queste le nostre domeniche, serene, senza troppi pensieri; per me almeno; forse non per lui che la sera sul divano mentre guardava la domenica sportiva, si preparava già il pigiama per andare a dormire, che il lunedì alle 7 doveva essere già in piedi per andare all’edicola, dove le Gazzette il lunedì andavano via come il pane.

Questi sono i primi pensieri di questo 4 luglio magico, così importante per lui; per me, mia sorella Simona e mia madre Adriana.
In questa notte del 4 luglio 2012 mio padre compie 100 anni e la luna è piena, il mio stomaco si aggroviglia e piccole gocce di sale bussano.

© Giovanni Salici
All right reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

la colonna sonora di questo scritto … od almeno l’influsso musicale sotto il quale ho scritto (mi piacerebbe che tu leggessi ascoltando -soprattutto- la prima):
1- Mylène Farmer Ainsi soit je
2- Mylène Farmer – A quoi je sers

Immagini relative alla Luna nel Lario la notte del 04 luglio 2012
photo © GiovanniSalici.com

richieste di immagini ad Archivio Fotografico Giovanni Salici

© Giovanni Salici
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: