Archive for Aprile, 2008

Profumo di Lui

lunedì, 21 Aprile, 2008

Menaggio, lunedì 21 aprile 2008 h 11,30

Profumo di Lui

Anni fa non mi sognavo certamente di annusare un fiore, poi è successo.
Anni fa non mi sognavo certamente di annusare il vino cercando di trovarvi profumi ed aromi, poi è successo.
Anni fa non mi sognavo certamente di annusare un uccello, ieri è successo.
Anni fa non mi sognavo certamente di annusare una mucca…. chissà se succederà anche questo?

Dopo aver acquisito, catalogato in me, l’odore del canneto, l’esperienza successiva forse non poteva essere che questa, annusare un uccello.
Il Lui Grosso è un migrante che sverna in nord Africa per percorrere in primavera migliaia di miglia e riprodursi in Europa centrale e nordica. Questo uccellino che nonostante il nome è molto piccolo prima di arrivare dalle mie parti fa sosta in terre del sud, Sicilia, dove riposa per qualche giorno nutrendosi di polline di una pianta particolare che gli da energia per proseguire nel suo lungo cammino…. volo.
Ho annusato ieri pomeriggio un lui grosso, dal profumo dell’ elicriso (helichrysum italicum), mi ricordava il profumo dello zafferano… se non avessi visto coi miei occhi la “provvisoria cattura” da parte dell’ inanellatore potrei pensare fosse scappato da una pentola di risottto e uccellini…:) ma per fortuna non era così. Il lui è stato inanellato, catalogato, pesato … (annusato) e…. rilasciato.
Chissà quante miglia farà ancora e chissà in quante piante si infilerà di nuovo, portando con se i profumi di mezzo pianeta.
Buon viaggio piccolo….Lui Grosso.

© Giovanni Salici
All right reserved

i racconti del lago

mercoledì, 16 Aprile, 2008

Menaggio, mercoledì 16 aprile 2008 h 12

i racconti del lago

Ieri sera stavo andando a casa, immerso nei miei pensieri tra kayak e natura, mi si avvicina un gruppo di ragazze e ragazzi in gita per domandarmi se in questo paese c’è un locale. un pub, dove andare (a tirar tardi).
rispondo e li indirizzo in quelli che si avvicinano di più a ciò che è un locale particolare…. poi riprendo la via di casa.
Mi spiace non aver avuto la prontezza per rispondere che:….
Ragazzi questo non è posto per cercare un locale come chiedete voi (di questi locali ne trovate e troverete ovunque), ma se volete fare un’esperienza unica che a qualcuno di voi potrà cambiare la vita….. appoggiate le vostre chiappe su una di quelle panchine in penombra che troverete sul lungolago, oppure lungo le scalinate che scendono alle tante spiaggette, rimanete lì in silenzio ad ascoltare il dolce scroscio delle onde notturne che si rifrangono sulla ghiaia, fatevi accarezzare dalla brezza che questa notte è lieve, sentirete i suoni del lago, quella musica unica che trasporta emozioni e suggestioni del presente e dei tempi passati. Ascoltate i racconti che il lago vi porta. Storie di pescatori che resistono ogni notte non alle intemperie ma al passare del nostro frenetico tempo; storie dei pescatori del passato, di barconi (i Combal) che trasportavano il bestiame tra le sponde; storie di contrabbandieri che percorrevano le valli di notte per sopravvivere in un’epoca già difficile; storie di giovani che persero le loro vite per un sabato notte all’insegna della pura vita (che contraddizione).
Questo lago, queste terre, dovete assimilarle e farne una magica esperienza, nessuna sostanza stupefacente e nessun bicchiere di alcol potrà regalarvi un’emozione simile.

© Giovanni Salci
All rights reserved
Tutti i diritti sono dell’autore

prove tecniche di blog

giovedì, 10 Aprile, 2008

Menaggio, mercoledì 09 aprile 2008 h 16,54
Con questo primo scritto vado a testare il mio blog, che spero cambi nome perchè il blog ce l’hanno tutti mentre questo è un posto dove racconterò la mia vita nelle diverse versioni che mi appartengono: fotografia, kayak, karate, soccorso, montagna, natura, cose buffe e quant’altro.
Ciao da Gio.

Adesso basta, parlerò e dirò quello che penso!
Adesso basta, parlerò e dirò quello che penso!

001

giovedì, 10 Aprile, 2008

gio_4368.jpg

photo © Barbara Parolini 

“don’t worry be happy”

martedì, 8 Aprile, 2008

Menaggio, martedì 08 aprile 2008 h 11 ca

Stamattina mentre facevo colazione all’alba (alle 11), tre uccellini fuori in giardino cinguettavano e cantavano “don’t worry be happy”.

© Giovanni Salici
All right reserved